Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina -
il menu di navigazione -
Ricerca

Contenuto della pagina

Importo borsa di dottorato per enti finanziatori

L'importo di una borsa di dottorato nel 2015 è pari a:

- 1° anno: 16.432,79
- 2° anno: 17.796,64 (comprensivo del budget annuo per attività di ricerca pari ad almeno il 10% dell'importo della borsa)
- 3° anno: 17.796,64 (comprensivo del budget annuo per attività di ricerca pari ad almeno il 10% dell'importo della borsa)

Il finanziatore di una borsa di dottorato deve farsi altresì carico:
- dell'aumento della borsa, nella misura del 50% dell'importo mensile, in caso di soggiorno all'estero del dottorando;
- di eventuali maggiorazioni disposte dal Ministero;
- di maggiori oneri derivanti da aggiornamenti fiscali e previdenziali.

Le Imprese che finanziano borse di studio di Dottorato possono usufruire di una agevolazione pari al 60% dell’importo delle borse, nella forma del credito di imposta, ai sensi del D.M n. 593 dell’8 agosto 2000. Maggiori informazioni su questo tipo di finanziamenti sono reperibili sul sito del ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca alla pagina https://roma.cilea.it/PortaleMIUR/portale/default.aspx.

Le aziende che assumono dottorandi con contratto di alto apprendistato potranno beneficiare di sgravi contributivi. In particolare, la Legge di Stabilità 2012 prevede che per i contratti di apprendistato stipulati a decorrere dal 1 gennaio 2012 ed entro il 31 dicembre 2016 venga riconosciuto ai datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze un numero di addetti pari o inferiore a nove uno sgravio contributivo del 100% per i periodi contributivi maturati nei primi tre anni di contratto, restando fermo il livello di aliquota del 10% per i periodi contributivi maturati negli anni di contratto successivi al terzo.