Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina -
il menu di navigazione -
Studenti

Contenuto della pagina

Calcolo della contribuzione in base al reddito



Per fruire del calcolo della contribuzione universitaria in modo commisurato al reddito del nucleo famigliare di appartenenza, è necessario disporre dell'Isee per il diritto allo studio. L'attestazione Isee è rilasciata dall'Inps e per ottenerla è necessario rivolgersi ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF). L'Università procederà all'acquisizione dell'Isee direttamente dalla banca dati Inps previa autorizzazione da parte dello studente.
Per il calcolo della contribuzione dell'anno accademico 2017/18 è necessario disporre dell'Isee 2017. Si infroma che l'Ateneo non potrà acquisire l'Isee nel caso vi sia la nota di "NON CONFORMITA'" apposta dall'Inps.

 

Come si autorizza l'Università all'acquisizione diretta dell'Isee?


E' necessario accedere all' >> Area Riservata << con le proprie credenziali. Dopo aver effettuato il LOG IN, selezionare il numero di matricola attivo. Procedere cliccando sul banner di sinistra la voce SEGRETERIA; cliccare infine sulla voce BENEFICI,  seguendo le istruzioni presenti nelle varie pagine.

Per l'a.a. 2017/2018 il consenso all'acquisizione dell'Isee deve essere confermato on-line entro il 21 novembre 2017. Oltre tale termine si consentirà di esprimere il consenso suddetto previo versamento di un contributo di mora di importo pari ad € 165,00 (tale pagamento sarà scontato del 30% in caso di pagamento nei quindici giorni successivi al 21 novembre).

ATTENZIONE
: A seguito di recenti interventi legislativi, l’ISEE non è più rilasciata in tempi brevi (sono necessari minimo 15 gg. lavorativi) e oltre il 31 dicembre 2017 non è più possibile ottenere l’ISEE 2017 richiesta ai fini della determinazione della contribuzione per l’anno accademico 2017/18, né saranno accolte in sostituzione le ISEE 2018. Per non incorrere nel contributo di mora legato alla tardiva richiesta dell'Isee e/o addirittura nell’impossibilità di produrre tale certificazione, si invitano gli studenti a tenere conto dei tempi sopra indicati.

 


Cosa fare nel caso in cui l'Isee sia già stata presentata all'Edisu


Coloro che hanno già presentato l'Isee all'Edisu per accedere ai benefici da questi erogati (borse di studio, posto in collegio, mensa, etc.) non sono tenuti ad esprimere il consenso all'acquisizione dell'Isee anche all'Università. L'Edisu, infatti, nel mese di gennaio  trasmetterà i dati reddituali di tali studenti all'Ateneo e in tal modo, senza ulteriori adempimenti a carico dello studente, sarà calcolato l'importo contributivo dovuto.


 

Cosa fare in caso di redditi esteri o di redditi misti (redditi prodotti in parte in Italia e in parte all'estero)



Gli studenti con redditi esteri o con redditi misti (redditi prodotti in parte in Italia e in parte all'estero) devono recarsi presso l'Ufficio Tasse portando la documentazione necessaria per determinare la loro situazione economica e la fascia contributiva spettante. Informazioni dettagliate sono disponibili qui.

 


Note informative


Per eventuali approfondimenti o per prendere visione delle Norme sulla Contribuzione consultare il sito della Segreteria Studenti>Ufficio Tasse.

E' disponibile per appuntamento un servizio gratuito per ottenere il calcolo dell'ISEE.