Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina -
il menu di navigazione -
Collaborazioni internazionali

Contenuto della pagina

Collaborazioni internazionali


L’Università degli Studi di Pavia, nell’ambito del processo di Internazionalizzazione d’Ateneo, instaura rapporti di collaborazione accademica e di scambi tra studenti e docenti con prestigiose università straniere. Questi rapporti sono stabiliti tramite Accordi stipulati nell'interesse generale dell'Ateneo che possono essere di carattere generico (Memorandum d'Intesa) o negoziale (Accordo Quadro di Cooperazione Internazionale e Protocollo Attuativo) e possono prevedere diverse tipologie di attività, inclusa la mobilità di docenti, ricercatori o studenti.

Gli Articoli 1 e 2 dello Statuto del nostro Ateneo recitano: «[...] nel rispetto della sua antica vocazione europea e internazionale, l’Università favorisce e attua forme di collaborazione con altre Università, con le istituzioni statali e sovranazionali, con enti pubblici e privati, con centri scientifici e culturali, nazionali e internazionali, anche attraverso accordi di programma, per il conseguimento di ogni obiettivo che concorra allo sviluppo culturale, scientifico, tecnologico ed economico del Paese. [...]L’Università promuove la propria dimensione internazionale attraverso mobilità dei docenti e degli studenti, programmi integrati di studio, iniziative di cooperazione interuniversitaria per attività di studio e di ricerca e attivazione di insegnamenti e corsi di studio in lingua straniera.».

Linee guida e principali tipologie di Accordi di Collaborazione Internazionale
LETTERA DI INTENTI (LETTERS OF INTENTS)

Con una Lettera di Intenti due o più parti, in genere, manifestano dichiaratamente l’intento di giungere alla conclusione di un Accordo prossimo futuro. Può possedere diversi gradi di impegno tra le parti, a seconda della loro volontà permettendo un margine nelle trattative, sia nei contenuti sia nelle modalità di attuazione delle attività da realizzare. Può riguardare le ipotesi più diverse: una semplice dichiarazione circa l’attuazione di futuro obiettivo comune, il riconoscimento di una trattativa in corso, l’enucleazione dei principi  essenziali della futura collaborazione e così via.
È firmata dal Rettore, dopo aver ottenuto l’approvazione del Consiglio di Dipartimento e degli Organi Accademici.

ACCORDO QUADRO GENERALE (MEMORANDUM OF UNDERSTANDING)

Un accordo-quadro generale è normalmente sancito mediante la sottoscrizione di un Memorandum di Intesa (in inglese Memorandum of Understanding - MoU).
È un documento che esprime una convergenza di interessi tra i partner e una reciproca comune volontà di collaborare nell’ambito di discipline comuni, di didattica e ricerca. In genere, non sono previsti oneri finanziari a carico delle parti.
Per l'effettiva realizzazione delle attività previste da un Accordo generico è necessario procedere, successivamente, alla sottoscrizione di un Protocollo Attuativo.
È firmato dal Rettore, dopo aver ottenuto l’approvazione del Consiglio di Dipartimento e degli Organi Accademici.

ACCORDO QUADRO DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Un Accordo Quadro di Cooperazione Internazionale (in inglese Framework Cooperation Agreement) identifica una collaborazione specifica tra le parti, contenendo in sé gli obblighi ed i diritti delle parti volti a realizzare le attività di cooperazione previste nell’Accordo . Contiene una descrizione sommaria degli ambiti di collaborazione scientifico-disciplinare, delle attività e degli interventi da realizzare e delle modalità di attuazione.
In genere rinvia ai Protocolli Attuativi per la descrizione dettagliata delle condizioni concordate tra i partner, nonché per il piano economico e per le fonti di finanziamento.
È firmato dal Rettore, dopo aver ottenuto l’approvazione del Consiglio di Dipartimento e Organi Accademici.

PROTOCOLLO ATTUATIVO

Definito anche Protocollo Esecutivo o Accordo Specifico (in inglese Supplementary Agreement), segue la stipula di un Accordo generico o di un Accordo Quadro di Cooperazione Internazionale e ne definisce le modalità di attuazione, le attività previste, le condizioni, gli aspetti finanziari, le scadenze, ecc.
È firmato dal Rettore, dopo aver ottenuto l’approvazione del Consiglio di Dipartimento e Organi Accademici.

ALTRE TIPOLOGIE DI ACCORDI INTERNAZIONALI DI ATENEO

Esistono altre tipologie di Accordi Internazionali di Ateneo, tra cui:
Accordi di scambio LLP/Erasmus (per maggiori informazioni si rimanda all’Ufficio Mobilità Studentesca:
http://www.unipv.eu/on-line/Home/Internazionalizzazione/Erasmus/articolo1006.html ).

Accordi per Dottorati (per maggiori è necessario contattare l’Ufficio Borse e Dottorati di ricerca):

- Accordi di cotutela (http://www.unipv.eu/on-line/Home/Ricerca/Dottoratidiricerca/articolo5025.html );

- Accordi Quadro di Collaborazione Internazionale per Dottorati di Ricerca (Framework agreement for international cooperations for research doctorates).

Accordi per la realizzazione di progetti, ad esempio nell’ambito di Programmi europei (Tempus, Erasmus Mundus, etc.): i testi sono generalmente standard e si trovano allegati al bando di concorso.

Accordi Internazionali di Dipartimento/Centro: sono gli Accordi sottoscritti dai singoli Dipartimenti o Centri e sono adottati nel caso in cui le attività previste riguardino un ambito specifico e siano rivolte a docenti, ricercatori o studenti di un singolo Dipartimento o Centro. Gli Accordi di Settore sono regolamentati in base all'autonomia amministrativa e negoziale dei Dipartimenti/Centri. Qualora le attività si estendano anche ad altre strutture oltre a quella proponente, è possibile trasformare un Accordo di Dipartimento/Centro in Accordo di Ateneo, seguendo la stessa procedura che vale per la stipula di nuovi Accordi di Cooperazione Interuniversitaria Internazionale.

1 - un Accordo con un’università straniera può essere proposto dall’interno (da un docente o gruppo di docenti dell’UNIPV) o dall’esterno (direttamente dall’università straniera; in questo caso è comunque bene identificare un docente dell’UNIPV che sia referente per la proposta ed eventualmente per le attività che ne deriveranno);

2 - la proposta deve pervenire al Servizio Relazioni Internazionali, accompagnata da una breve nota che illustri la motivazione e gli obiettivi dell’accordo e da una bozza del testo dell’accordo in italiano e nella lingua straniera di comunicazione con l’istituzione partner; per gli Accordi che implichino obblighi finanziari a carico dell’UNIPV, il testo proposto dovrà indicare chiaramente su quali fondi graveranno le attività;

3 - il Servizio RELINT esprime un parere tecnico sull’ammissibilità dell’Accordo;

4 - qualora l’Accordo coinvolga anche i partner sotto il profilo della didattica, è necessario che esso sia notificato all'Area Didattica per il necessario controllo per le parti di competenza (http://www.unipv.eu/on-line/Home/Ateneo/Amministrazione/AreadellaDidattica.html);

5 - il docente proponente sottopone il testo dell’Accordo al Consiglio della struttura di riferimento (Dipartimento/Centro, secondo l’ordinamento vigente al momento della stipula), che formalizza l’approvazione attraverso una Delibera che dev’essere poi inviata al Servizio RELINT  via email (andreapichelli@unipv.it);

6 - il Servizio RELINT presenta, per l'approvazione, l'accordo in Senato oppure in Consiglio d’Amministrazione (se ci sono spese previste dall'accordo); Senato e Consiglio si tengono in genere tra il 20 e il 30 di ciascun mese e le proposte devono essere inserite all’Ordine del Giorno delle sedute con circa 10 giorni di anticipo;

7 - successivamente alle approvazioni di rito, il testo viene presentato al Rettore per l’acquisizione della firma;

8 - quando tutte le parti contraenti hanno firmato l’Accordo, il testo in originale deve essere inviato al Servizio RELINT che provvederà ad archiviarlo, inviandolo all’Ufficio del Protocollo e inserendolo nella lista degli Accordi vigenti.

INFORMAZIONI

I modelli di Accordo non sono disponibili online al fine di evitarne un uso improprio. Per richiedere un modello o per maggiori informazioni contattare il Servizio Relazioni Internazionali:

- Silvia Massara (Responsabile): silvia.massara@unipv.it - Tel. 0382 98 4217;

- Andrea Pichelli: andrea.pichelli@unipv.it – Tel. 0382 98 4230.

 

 Argentina
Universidad Catolica de Salta
Universidad de Belgrano
Universidad de Buenos Aires
Universidad Nacional de Córdoba
Universidad Nacional de la Patagonia san Juan Bosco
Universidad Nacional de San Martin
Università Nazionale de la Plata
Universidad del Museo Social Argentino
Instituto Universitario Escuela de Medicina del Hospital Italiano


Australia
University of Sydney
University of Melbourne


Belgio
Università di Lauven


Botswana
Botswana College of Agricolture


Brasile
Università Cattolica Don Bosco - UCDB di Campo Grande
Istituto Nazionale per la ricerca spaziale
Universidade de Federal da Bahia
Universidade de sao Paulo
Universidade Estadual de Maringà
La Pontificia Università Cattolica di Rio de Janeiro
Universidade Estadual da Bahia 
Universidade Federal do Paraná 
Universidade de Tiradentes
Università Federale di Rio de Janeiro


Bulgaria
Space Research and Technology Institute


Camerun
Universite de Yaounde I


Cile
Universidad de Chile
Universidad de Santiago de Chile
Universidad Tecnica Federico Santa Maria
Universidad Central De Chile


Cina
Guandong University of Foreign Studies
University of EletronicScience and Technology
Harbin Institute of Technology – HIT
Computer Science and Engineering - School of Software of University of Electronic Science and Technology of China (UESTC)
Tongji University
Kuniming Institute of Botany
Beijing University of Technology
Beijing Union University
Northeastern University, Shenyang (NEU)
Tianjin University
Xi’an Jiaotong University

Colombia
Universidad de San Buenaventura in Cartagena
Universidad de Antioquia 
Fondazione Universitaria Juan de Castellanos – Tunja 
Universidad Nacional de Colombia


Ecuador
Escuela Superior Politecnica de Chimborazo
Universida Tecnica Particular de Loja
Universidad Central de di Quito
Universidad Politecnica Salesiana


Egitto
Università Ain Shams de Il Cairo


Etiopia
Università di Dire Dawa
Ambo University
Aramaya University

Finlandia
University of Vaasa 


Francia
Ecole de études superieures en Sciences Sociales de Paris_Université René Descartes Paris V
Université de Bordeaux I
Université Robert Schuman Strasbourg


Germania
Eberhard-Karls-Universität Tübingen (facoltà di economia)
Universität Freiburg 
Universität Paderborn 


Ghana
University of Ghana Legon


Giappone
Università di Oita
Università di Tokushima Bunri


Giordania
University of Madaba


India
University of Hyderabad 
Amrita University 
Lucknow University


Iran
Shahid Sadoughi University of Medical Sciences
University Shahid Sadoughi


Iraq
Zakho University


Israele
Shenkar College 


Islanda
University of Iceland


Kenya
Kenyatta University
University of Nairobi

Libia
Università di Tripoli


Messico
Benemérita Universidad Autónoma de Puebla
Universidad Nacional Autónoma de México


Macedonia
American College di Skopje


Malaysia
Universiti Sains Malaysia


Mongolia
Mongolian University 


Nepal
Midwestern University 


Palestina
Università Nazionale di An-Najah di Nablus
Università di Betlemme


Polonia
Politechnika Opolska
Università Tecnica di Lodz


Portogallo
Istituto CAMOES 


Repubblica Dominicana
Ministerio de Medio Ambiente y Recursos Naturales


Romania
Università di medicina e farmacia C.Davila Bucarest
West University of Timisoara


Russia
Moscow School of Economics of the M.V. Lomosonov Moscow State University
Perm National Research Polytechnic University 
Ural State Law Academy
Kazan University 
Russian State University for the Humanities
Samara State University


Senegal
Centre Hospitalier Regional de Ziguinchor

Serbia
University of Belgrade

Somalia
Somali National University Mogadishu

Spagna
Facultad de Ciencias Economicas y Empresariales de la Universidad de Sevilla
Facultad de Ciencias Economicas y Empresariales della Universidad de Alcala'
Universidad de las Illes Balears
Università del Paese Basco Bilbao
Universitat Jaume I Castellò de la Plana
Università di Las Palmas de Gran Canaria 


Sudan
University of Gezira
Dalanji University

Sud Africa
Universiy of Cape Town

Svizzera
Università di Friburgo
Fondazione Cardiocentro Ticino 
Università della Svizzera Italiana


Tailandia
Mahidol University


Taiwan
National Pingtung University
National Taipei University of Technology

Tanzania
University of Muhas

Tunisia
Tunis I
Università di Tunisi El Manar

Turchia
Acibadem University


Ucraina
Lviv University
Odessa State Academy
Kharkov National University of Radioelectronics

Ungheria
Debrecen University
Szeged


Uruguay
Università Catolica del Uruguay
Ort e Università Pontificia Comillas


USA
Florida State University
Michigan State University_College of Natural Science, Department of Statistics and Probability
San Francisco Steta University
Northern Arizona University
University of Oregon


Vietnam
Hanoi University


contatore gratis