Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina -
il menu di navigazione -
URP

Contenuto della pagina

Interruzione e ripresa degli studi

E' possibile interrompere temporaneamente gli studi nel caso si voglia seguire, al di fuori di un programma di collaborazione internazionale universitaria, dei corsi di studio all’estero o partecipare a corsi di specializzazione o di dottorato (la cui frequenza è incompatibile con la frequenza a corsi di laurea di I e di II livello). In questi casi occorre presentare apposita istanza al Rettore, specificando il periodo di interruzione.

Per altri motivi, gli studi possono essere tacitamente interrotti non rinnovando l’iscrizione e quindi non pagando le tasse universitarie.

E’ possibile sospendere gli studi una sola volta. La sospensione non può avere una durata superiore alla durata normale del Corso di studi di iscrizione. La sospensione non interrompe i termini della decadenza

Al termine dell’interruzione, occorre chiedere alla Segreteria Studenti la ricognizione della carriera che comporta il pagamento di una tassa di ricognizione per ogni anno accademico di interruzione. Nel caso l'interruzione fosse di durata inferiore ad un anno accademico è richiesto il versamento delle tasse arretrate con relative more.