Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina -
il menu di navigazione -
Segreteria di Comunicazione, innovazione, multimedialità

Contenuto della pagina

Studenti comunitari ovunque residenti e studenti non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia

I cittadini europei, i cittadini extraEU già in Italia e i cittadini italiani con titoli di studio stranieri possono accedere ai corsi di studio universitari senza limitazione di contingente * ( art. 26 del L. 189/2002), purché in possesso di un titolo di studio valido ed a condizione che superino le eventuali prove di ammissione previste per il corso universitario prescelto.
Gli studenti interessati potranno procedere all’immatricolazione ai corsi di laurea o all’eventuale iscrizione ai test, secondo le modalità previste per gli studenti italiani (vedi le relative pagine web). L’eventuale immatricolazione dovrà concludersi presso lo sportello della Segreteria studenti competente rispetto al corso di laurea.

Una delle prime informazioni richieste per completare la procedura di REGISTRAZIONE telematica (necessaria per iscriversi ai concorsi o ai vari corsi di studio) è il "codice fiscale". Il codice fiscale è rilasciato in Italia dall'Agenzia delle Entrate; è però possibile procedere alla sua individuazione, utilizzando una funzione on line.


* Art. 26 L. 189/2002
“E’ comunque consentito l’accesso ai corsi universitari a parità di condizioni con gli studenti italiani, agli stranieri titolari di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno per lavoro subordinato o per lavoro autonomo, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi, o gli stranieri regolarmente soggiornanti da almeno un anno in possesso di titolo di studio superiore conseguito in Italia, nonché agli stranieri, ovunque residenti, che sono titolari dei diplomi finali delle scuole italiane all’estero o delle scuole straniere internazionali, funzionanti in Italia o all’estero, oggetto di intese bilaterali o di normative speciali per il riconoscimento dei titoli di studio e soddisfino le condizioni generali richieste per l’ingresso per studio” (art. 39 comma 5, D. Lgs. N. 286/98 e successive modifiche).
Gli studenti provenienti da Paesi in cui è previsto uno speciale esame di idoneità accademica per candidarsi all’iscrizione presso le locali Università, presentano, oltre al titolo finale degli studi secondari, anche la certificazione attestante l’idoneità conseguita tramite tale esame (es.: Vestibular in Brasile, Selectividad in Spagna, ecc...).