Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina -
il menu di navigazione -
Crea Conoscenza, crea lavoro Un Campus con 20 collegi

Contenuto della pagina

Ipotesi di rimborso della rata d'immatricolazione

Lo studente non ha diritto alla restituzione di tasse e contributi universitari versati per l’iscrizione (o per l’immatricolazione) decorso il termine perentorio di 8 giorni lavorativi dall’avvenuto pagamento. L’importo restituito sarà pari all’importo versato al netto dell’imposta di bollo, trattenuta dall’Amministrazione.

Le uniche eccezioni a questa regola sono rappresentate dalle ipotesi di seguito definite:

1. nel caso in cui lo studente, dopo aver ottenuto l’iscrizione per un determinato anno accademico al corso di laurea, proceda all’immatricolazione, per lo stesso anno accademico, ad una laurea magistrale presso l’Università degli Studi di Pavia. In tal caso è consentito ottenere il rimborso di quanto versato per l’iscrizione alla laurea di 1° livello;

2. nel caso in cui lo studente rinunci agli studi, effettui l’iscrizione per errore, proceda al trasferimento presso altre sedi universitarie, salvo quanto disposto dal precedente punto 1, può ottenere il rimborso della sola parte dei contributi universitari qualora presenti la domanda di rimborso entro il termine del 15 ottobre; se la rinuncia o il trasferimento è dovuto ad assegnazione legata agli scorrimenti delle graduatorie nazionali per l'accesso ai corsi di studio con programmazione nazionale degli accessi (Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Ingegneria Edile-Architettura) il termine del 15 ottobre è subordinato alle scadenze ministeriali di assegnazione del posto.